giovedì 25 maggio 2017

Solo l'eco nell'anima...

Questi ultimi mesi sono stati segnati da una serie di episodi che mi hanno trascinato in un'apatia creativa profonda. Nonostante i mille sforzi per ritrovare nuovi stimoli, nuovi progetti in cui cimentarmi, alla fine per motivi a me estranei, ho dovuto gettare la spugna.
Tutto si arena, in un nulla da cui non riesco ad uscire. Un pantano di attese e rinvii sfibrante, che mi logora dentro, che mi convince a mollare tutto, dedicandomi magari a qualcosa di più frivolo e meno impegnativo, senza traguardi attese, risposte, scadenze.
Un nulla dettato dalla delusione, un vuoto che non riesco più a colmare, né con l'entusiasmo, né con nuove idee.
Forse è giunto il momento di gettare la spugna, si vede che non sono fatto per dare vita alle mie storie...

martedì 23 maggio 2017

Addio al Santo...

Ormai non passa giorno che ci lasci qualcuno che ha segnato nel passato, con le sue doti, la storia del cinema e della cultura.
Questa volta però a lasciarci è stato uno dei mie 'miti' fanciulleschi: Sir Roger Moore.
Mi addolora molto non saperlo più tra noi, anche se ormai il suo impegno cinematografico si era interrotto da tempo a favore delle attività benefiche per l'Unicef, come ambasciatore.
Era però rassicurante saperlo ancora vivo, da qualche parte nella sua amata Inghilterra a sorseggiare un buon te, con quella verve che lo contraddistingueva nelle pellicole più celebri.
Addio, la tua eleganza e il tuo spirito siano di ispirazione per le giovani leve del cinema, ne hanno davvero bisogno...

lunedì 22 maggio 2017

Salone del Libro, fuoco di paglia?

Nei mesi scorsi si era innescata una spirale deleteria, tutta volta a dividere per poi spostare sulla piazza milanese definitivamente, il Salone del Libro, che con grosse difficoltà, usciva da un momento organizzativo non certo facile. Forse per orgoglio, per paura o per il disperato tentativo di non perdere l'ennesimo fiore all'occhiello cittadino, si sono raggiunti dei numeri, di vendite e di accessi, impensabili fino a pochi giorni or sono. Riuscirà però questo intento a perdurare, considerando gli sforzi e gli sconti all'organizzazione e agli espositori, che si sono sostenuti per questa edizione, che difficilmente si ripeteranno l'anno prossimo? E' presto per dirlo, io mi accontenterei solo di vedere più lettori, sopratutto tra i giovani, più impegno per la cultura a prescindere dai campanilismi e infine, più amore per i libri, a dispetto degli interessi economici e politici che hanno mosso finora tutta questa bagarre...

domenica 21 maggio 2017

Mythomakya - La briscola tra le leggende...

Come sempre, oltre alla sessione del gioco di ruolo, ci scappa anche la possibilità di provare un gioco veloce, ma non per questo scontato.
Questa volta abbiamo avuto modo di provare Mythomakya, un gioco di carte, apparentemente semplice, ma dai risvolti molto interessanti.
Le regole si basano sul meccanismo della briscola, ma sono presenti cinque semi / colori, oltre a una serie di carte speciali, da utilizzare come espansione delle regole base. Le carte, illustrate in maniera pregevole, rappresentano i miti dell'Olimpo, dando un tocco di stile a un gioco che garantisce un'alta riusabilità e una strategia profonda, pur basandosi su meccaniche ampiamente conosciute. Consigliabile a chi vuole un gioco immediato e dallo stile tutto italiano.

sabato 20 maggio 2017

I dungeon al rovescio...

Dopo una pausa forzosa, il gruppo si riunisce intorno all'ennesimo periglio, nel tentativo di salvare il Maestro di Corte dalla sua condizione di non morto. Ora, grazie all'aiuto del sacerdote di Morr, abbiamo guadagnato tempo per fronteggiare il recupero della Lama degli Spiriti, sconfiggendo il Signore degli Stregoni, onorando l'impegno preso con il Dio dell'Oltretomba.
Il fato però, ancora una volta ci ha arriso, riuscendo a imboccare il dungeon a ritroso, permettendoci di affrontare i pericoli e le minacce ancora freschi e carichi di mana, così da risolvere velocemente la prima parte della missione. Ora non ci resta che sconfiggere l'ultimo ostacolo, magari ancora una volta a ritroso...

mercoledì 17 maggio 2017

Forse si sta un po' esagerando...

In questi giorni, con l'avvio della programmazione estiva, sono comparsi trailer e immagini di due nuovi telefilm dedicati ai supereroi: InhumansThe Gifted.
Entrambi riferiti all'universo Marvel, entrambi fortemente ispirati al mondo dei fumetti. Sulla carta nulla di male, ma in un contesto in cui sono già presenti diversi prodotti simili, alcuni già con evidenti problemi di audience. Forse si sta superando il limite, con un overdose di prodotti che rischiano di stufare il pubblico, bruciando così tante belle storie che meritano il giusto spazio anche tra i non appassionati. Forse si dovrebbe rivolgere l'attenzione ad altri temi, prima che sia troppo tardi...

martedì 16 maggio 2017

Rientrane nei binari?

Non è la prima volta che devo chiudere un progetto perché ritenuto troppo innovativo o anticonvenzionale. Capisco che alla fine conti vendere e diffondere i prodotti e un idea diversa dal solito porti con sé dei rischi commerciali, però mi rendo anche conto che ragionando in questo modo, si arriverebbe solo a produrre in serie sempre le stesse cose. Eppure non c'è verso, se appena esci dai binari piovono rimproveri o richieste di correttive. Dobbiamo per forza di cose omologare la nostra creatività? Il denaro e la diffusione capillare devono prevaricare un'idea un po' diversa dal solito?
Forse mi devo rassegnare all'idea che certi generi e determinate idee siano tabù in questo momento, o semplicemente devo avere la fortuna di trovare qualcuno pazzo come me, che si lanci oltre i confini del conosciuto...